• Un ramo del fiume Ticino con acqua limpida e vegetazione autunnale che si riflette in acqua
  • La chiesa Beata Vergine del Carmelo a Zelata è interamente in cotto con delle bellissime statue
  • La chiesa Beata Vergine del Carmelo a Zelata, particolare del viso della Madonna sulla facciata
  • Lungo la strada che collega Zelata a Bereguardo passa quasi inosservato questo vecchio mulino
  • Un ramo del fiume Ticino con acque azzurre e limpide, un area protetta e patrimonio UNESCO
  • Uno del ponticelli di legno lungo il sentiero Bereguardo Vigevano per attraversare il fiume
  • Guardando tra la vegetazione lungo il sentiero E1 Bereguardo Vigevano si vede un ramo del Ticino
  • Per attraversare le piccole diramazioni del Fiume Ticino è facile trovare dei ponticelli di legno
  • Una delle più grandi e famose lanche del Ticino a Vigevano utilizzata come darsena per imbarcazioni
  • Nel piccolo borgo di Besate la grande chiesa di San Michele Arcangelo con la sua facciata in mattoni
  • Tutta in mattoni rossi la Chiesa di San Michele Arcangelo domina il piccolo borgo di Besate
  • Passa quasi inosservata nel piccolo comune di Besate tra le case color pastello
  • Vicino a Motta visconti un albero si protende verso il fiume quasi toccandolo
  • Anche in autunno il parco del Ticino offre uno spettacolo naturale a pochi chilometri da Milano
  • La darsena di Motta Visconti, luogo di partenza ideale per escursioni in barca a piedi o in bici
  • A pochi chilometri da Milano ci sono delle escursioni bellissime nei boschi del Parco del Ticino
  • In bici o a piedi nel parco del Ticino è facile perdersi tra la vegetazione se non si è accompagnati
  • Mappa percorso Ticino coast to coast con le anatre OUTDOOR
  • Nuovi sentieri sono praticabili in inverno nel Parco del Ticino quando la vegetazione sparisce
  • Essendo un fiume libero il Ticino è libero di uscire dagli argini e creare lache
  • Passaggio sopra un piccolo ramo del fiume Ticino con un ponte di legno, questo è il regno delle MTB
  • Uno stretto sentiero tra gli alberi che costeggia il Fiume Ticino
  • Tipo di terreno del percorso Ticino coast to coast organizzato da le anatre OUTDOOR

Ticino coast to coast le due sponde del fiume in bici

Il Ticino è un fiume libero, il suo corso è in costante evoluzione, è soggetto a continui cambiamenti e modiche in base alle piene e alle precipitazioni, questo equilibrio è un elemento fondamentale per la conservazione del ecosistema del fiume e di tutta la vallata in cui scorre. Questa libertà permette la nascita di nuove “lanche”, parti di fiume in corrispondenza di anse che pian piano vengono separate della corrente e che spesso vengono usate come porti naturali per ormeggiare le barche. L’urbanizzazione delle sponde, con le relative attività economiche legate alla presenza dell’uomo in questi luoghi è avvenuta solo in minima parte soprattutto se paragoniamo il Ticino ad altri fiumi del nord Italia. La trasformazione più evidente del territorio è data da tutti i canali scavati principalmente per scopi irrigui o per la produzione di energia elettrica, come la centrale di Turbigo, i più famosi di tutti sono senza dubbio il Naviglio Grande e il Naviglio di Bereguardo. Se ti va di scoprire le escursioni sui navigli guarda la sezione dedicata.

Questo percorso sarà quasi totalmente su strade sterrate, sarà quindi necessaria una mountain-bike (MTB) o una gravel, pedaleremo ad anello dalla sponda destra alla sponda sinistra del Ticino, ideale per gli appassionati della natura che vorranno perdersi letteralmente tra la vegetazione dei boschi del Parco de Ticino. Partendo dal borgo di Morimondo si arriverà al ponte di barche di Bereguardo e da lì si tornerà indietro verso Vigevano, tra i punti di maggiore interesse passeremo per la darsena di Motta Visconti, una lanca con calme acque riparate dalla corrente del fiume ed un piccolo porto con numerose imbarcazioni ormeggiate rende questo punto ancora più suggestivo e la Chiesa della Beata vergine del Carmelo, costruita intorno all’anno 1100 interamente in mattoni rossi come del resto tutte le altre costruzioni dell’epoca la sua  particolarità sta nella presenza di svariati elementi decorativi in cotto, ben visibili sulla facciata ma anche al suo interno. 

Percorso prevalentemente pianeggiante ma con qualche sali scendi per entrare e uscire dalla valle del Ticino, richiede un impegno fisico nella media dovuto alla lunghezza e al fondo stradale quasi totalmente sterrato, la fatica però vale sicuramente la pena. Questa attività è fattibile tutto l’anno tenendo d’occhio le piene del fiume che potrebbero modificare o cancellare alcuni sentieri. Se vuoi scoprire altre attività nel Parco del Ticino visita la pagina dedicata.

Informazioni percorso

    • Partenza: Morimondo
    • KM: 52
    • Dislivello: Pianura
    • Adatto a: MTB, Gravel
    • Con accompagnatore

Attrezzatura necessaria

  • Casco e occhiali obbligatori
  • Riparazione forature
  • Abiti adatti al meteo
  • Cibo e acqua 

Luoghi d'interesse

    • Abbazia di Morimondo
    • Ponte di Barche
    • Darsena di Vigevano
Partenza individuale
75€ giornata intera
Da solo o in compagnia di chi vuoi tu, pedalerai seguendo il tuo ritmo con una guida che ti mostrerà le bellezze del territorio.

Partenza di gruppo
35€ a persona con guida
Guarda il calendario partenze di gruppo
In piccoli gruppi, pedalerai insieme ad altri partecipanti ed il tutto sarà coordinato da un accompagnatore che conosce il percorso.

Hai bisogno della bicicletta?
non dovrai pensare a niente, la portiamo noi al punto di partenza del percorso
CONTATACI PER INFORMAZIONI e condizioni del servizio
Hai bisogno di ulteriori informazioni sul percorso? Contattaci tramite WhatApp al numero
351-6735383
oppure via mail a
info@leanatreoutdoor.it
un nostro operatore vi darà tutte le informazioni