4 consigli pratici per una gita fuori porta invernale in pianura


Indice
  • I più bei consigli del web su come affrontare l'inverno
  • 4 consigli pratici per le attività outdoor in inverno in pianura
  • Le migliori gite fuori porta invernali in pianura vicino a Milano
  • Come vestirsi in inverno durante un escursione in pianura?


Se il freddo non ti spaventa e hai voglia di fare una passeggiata anche in inverno, ecco qualche semplice consiglio



I più bei consigli del web su come affrontare l'inverno


Ecco, ci siamo, l’autunno sta finendo e ora sta incominciando a fare veramente freddo, diciamo pure addio al foliage e ai suoi colori e lasciamo spazio alla nebbia e al ghiaccio.



Ok, ora starete pensando che nelle prossime righe vi propineremo un elenco di consigli su come affrontare l’inverno da veri eroi, in giro su internet si trova di tutto, addirittura alcuni consigliano di coprirsi bene prima di uscire (ma veramente? Pensavamo si potesse uscire in bermuda!!), tra gli altri consigli super utili in rete abbiamo letto:

  • che sarebbe meglio non fare attività intensa al di sotto dei -15 gradi, chi legge questo blog probabilmente abita tra Milano, Pavia e Varese e queste temperature non fanno parte della nostra zona

  • di fare riscaldamento prima di incominciare e defaticamento dopo aver concluso, per inciso questo sarebbe da fare in tutte le stagioni ma tanto sappiamo che non lo fa nessuno neanche sotto tortura

  • ma il TOP lo abbiamo raggiunto con chi consiglia di non fare attività fisica se si hanno sintomi influenzali o se respirando si sente dolore al torace, se senti dolore al torace mentre respiri non solo dovresti smettere l’ attività ma secondo noi sarebbe meglio fare un giretto dal medico.
montagne-neve-parco-agricolo-sud-milanojpg


Parliamoci chiaro, non esiste una formula matematica o un segreto che conoscono solo gli alpinisti più esperti per uscire a fare una passeggiata nella natura in inverno senza avere freddo, ad un certo punto dovrete mettere in conto di perdere la sensibilità ai mignoli delle mani, dei piedi o al naso, ma questo fa parte del gioco, tanto varrebbe fare un articolo su come uscire in estate senza sudare, è impossibile.

Sostanzialmente ci sono due tipologie di persone che affrontano i rigori dell’inverno in due modi diversi:

  • Ci sono gli orsi, che vanno in letargo e che difficilmente riusciranno ad abbandonare l’accoppiata copertina + cioccolata calda, loro neanche ci provano, abbandonano tutti gli obiettivi fino alla primavera prossima, solitamente poi alcune di queste persone in primavera dicono che ci sono i pollini e in estate dicono che fa troppo caldo. Va beh allora ditelo che non ne avete voglia!!

  • Poi ci sono gli irriducibili o quelli che almeno ci provano, diciamoci la verità, nessuno è immune al lato oscuro del divano nelle fredde mattine invernali, ma per prima cosa per combattere questa calamita alla poltrona bisognerebbe darsi dei piccoli obiettivi da raggiungere in breve tempo per essere motivati ad uscire, altro trucchetto sarebbe di mettersi d’accordo con degli amici, a questo punto nessuno vorrà abbandonare il gruppo, con il rischio per altro di essere preso in giro (scherzosamente) dagli altri.

  • Ci sarebbe anche una terza categoria che in pieno inverno con -15 gradi in bermuda e con 38 di febbre escono ad allenarsi ugualmente, ma qui entriamo in ambito medico ed alziamo le mani.

bacche-inverno-parco-del-ticinojpg

Ok ci siamo, siete riusciti svegliarvi, siete riusciti a fare colazione e a vestirvi, e soprattutto siete riusciti a non rimettervi a letto, ora vediamo come rendere un po' più piacevole fare una gita fuori porta in inverno:

Questi semplici 4 consigli si adattano e sono validi per ogni tipo di attività, trekking, bici, cavallo, gommone, canoa o mongolfiera, non fa differenza.


4 consigli pratici per le attività outdoor in inverno in pianura

Consiglio numero 1 per affrontare l'inverno

Sembrerà banale ma vediamo che veramente pochi lo fanno, portatevi da casa un bel thermos con il vostro tè o la vostra tisana preferita, ovviamente bollenti, zuccherati a piacere, vi assicuro che fermarsi a fare una pausa nel silenzio della natura e contemporaneamente scaldarsi le mani non ha prezzo.

Noi abbiamo avuto modo di provare questo thermos, dopo più di 4 ore a quasi zero gradi la bevanda era ancora calda, poca spesa e tanta resa.


Qualche piccolo accorgimento per tenere le bevande calde:

  • pre-scaldare il thermos con dell'acqua bollente prima di riempirlo con la bevanda preferita
  • riempire il thermos fino alla fine, più il thermos è vuoto più facilmente disperderà calore

termos-inverno-gita-fuori-porta-milanojpg

Consiglio numero 2 per affrontare l'inverno

Anche questo è elementare ma quasi nessuno li utilizza, gli scaldamani, per intenderci quei sacchettini che schiacciandoli diventano caldi e possono essere utilizzati non solo per le mani ma anche per altre parti del corpo secondo la necessità (senza pensare male)

Consiglio numero 3 per affrontare l'inverno

Fate giri brevi, se non siete abituati o allenati non organizzate uscite epiche e piene di difficoltà che vi tengono fuori per tutto il giorno, per quelle ci sarà tempo, in inverno fa buio presto e nonostante tutte le precauzioni e gli indumenti tecnici ultra-costosi alla lunga avrete freddo ugualmente.

Consiglio numero 4 per affrontare l'inverno

Proprio perché sarebbe meglio fare giri brevi non è necessario portare chissà quante cose da mangiare, noi suggeriamo un po' di frutta secca, è calorica, non sporca e se proprio avete freddo si può magiare con i guanti, e poi con la tisana calda (vedi consiglio numero 1) è l’ideale.

Che poi l’inverno è anche bello dai, è suggestivo, la nebbia tra gli alberi, la brina che imbianca tutto alla mattina presto, è tutto più silenzioso, cosa molto gradita per chi ha il piacere di fermarsi a contemplare la natura senza troppo passaggio di persone che improvvisano grigliate in ogni dove.

Sulla base di quanto detto sopra, se volete qualche spunto su quale esperienza sarebbe meglio fare in inverno nel Parco Agricolo Sud Milano o nel parco del Ticino qui vi lasciamo qualche idea:

 inverno-parco-agricolo-sud-milanojpg

Le migliori gite fuori porta invernali in pianura vicino a Milano

Se volete fare un giro in bici invernale nel Parco Agricolo Sud Milano o nel Parco del Ticino questi sono i percorsi migliori

In bici sui sentieri dell'acqua

In bici intorno a Morimondo 



Se preferite invece una tranquilla passeggiata tra i boschi nel Parco Del Ticino questi percorsi sono i più adatti

Trekking nella biodiversità ai Geraci

Trekking alla Ghisolfa con pranzo in agriturismo



Per i più avventurosi invece ci sono sempre delle attività più adrenaliniche, volare è sicuramente una di queste, a circa un ora e mezza di macchina da Milano, nell'Oltrepo Pavese si può provare l'emozione di un giro n parapendio

Parapendio Biposto "Like a Virgin" a Cà del Monte (PV) 


inverno-mongolfiera-milanojpg

Come vestirsi in inverno durante un escursione in pianura?

Ok, vi abbiamo dato i nostri 4 consigli pratici per una gita fuori porta invernale, vi abbiamo suggerito qualche percorso nelle vicinanze, ma ora vi chiederete, come sarebbe meglio vestirsi?

Le scuole di pensiero sono tante e delle volte molto fantasiose, tra chi consiglia indumenti super tecnici con costi altissimi e chi suggerisce un ritorno alla lana grezza la verità come spesso accade sta nel mezzo, e qui c'è da dire che avevano ragione le nostre nonne quando ci dicevano di vestirci a strati, o a cipolla.

Eh già, il discorso abbigliamento è un mondo vastissimo che varia sicuramente a seconda del tipo di attività, ma che alla fine è molto soggettiva.

Vestirsi a stratiper quanto banale, risolve tutti i problemi, o quasi, quindi incominciamo:

  • Primo strato: direttamente a contatto con la pelle, dobbiamo mettere una maglia termica a maniche lunghe, questa serve per mantenere il calore che si genera durante lo sforzo fisico e a lasciare il corpo caldo e asciutto.
  • Secondo strato: un semplice pile
  • Terzo strato: una giacca anti-vento, quanto deve essere imbottita lo decidete voi in base alle vostre esigenze, l'importante è che non facci filtrare aria in modo da isolare il calore trattenuto dalla maglia termica e dal pile 
Questi tre strati, sono modulabili tra di loro, se avvertiamo troppo caldo possiamo togliere la giacca anti-vento, oppure tenere la giacca anti-vento e togliere lo strato centrale di pile, generalmente sono tutti tessuti che non si stropicciano, occupano poco spazio e possono essere messi facilmente nello zaino.

trekking-inverno-parco-del-ticinojpg

E per le gambe?

le gambe se si cammina o si pedala sono meno soggette al freddo, una tuta termica nella maggior parte dei casi è sufficiente, eventualmente ci si può mettere sopra un altro paio di pantaloni più larghi.

Per evitare di farvi girare per ore da un sito all'altro qui di seguito vi proponiamo una serie di abiti adatti alle escursioni invernali in pianura che abbiamo scelto e provato nell'ultimo periodo:

UOMO: Maglia termica - Maglia in pile - Giacca antivento - Pantaloni

DONNA: Maglia termica - Maglia in pile - Giacca antivento - Pantaloni


Questo tipo di abbigliamento vuole essere solo un esempio pratico di quello che potrebbe essere utile per dei trekking basici in pianura, è versatile anche per qualche semplice giro in bici, non abbiamo menzionato apposta le scarpe perché per quelle è meglio rivolgersi ad un negozio, dovendole portare per diverse ore e camminare, magari su terreni accidentati, è importante provarle per bene.

bici-inverno-milano-pavia-varesejpg

Se volete rimanere aggiornati sugli eventi e sulle attività nel Parco Agricolo Sud Milano, nel Parco del Ticino e sui prossimi articoli, iscrivetevi alla nostra Newsletter